Cookies

Cliccando su "Accetta", consentirai alla raccolta di cookies sul tuo dispositivo per farci migliorare la qualità del sito, analizzarne l'utilizzo ed aiutarci nelle nostre azioni di marketing. Leggi la nostra Privacy Policy per saperne di più.

La vita in un ostello di Budapest

Riflessioni
#
48

September 20, 2018

Trascrizione

Accedi o registrati per continuare a leggere

DOWNLOAD

Dopo un’assenza lunga, finalmente ritorna la rubrica più amata da grandi e bambini: riflessioni senza trascrizioni. Questa volta, per la prima volta, da Budapest. Volevo raccontarvi tante cose, ma alla fine ho parlato principalmente del luogo dove ho vissuto finora e dove starò fino alla fine di settembre. Penso sia più interessante di quanto sembri descritto in questo modo..
Ecco alcune parole che ho spiegato nel corso dell’episodio:

Rendervi partecipi
Afta
Gengiva
Le difese abbassate
Preannunciato
Letto a baldacchino
Semi-cerchio e mezza luna
Non è venuto perfetto
Macchia
Adibito a bagno – che fungono da bagno
Gabinetto, lavandino
Stendino / stendibiancheria
Soffito
Bucato
Felpe
Inquietare
Affabile, loquace
Essere il giorno e la notte / Agli antipodi
Grande e grosso
Prendere di mira
Fedina penale

Note e risorse

Episodio precedente

Episodio successivo


Non c'è nessun episodio precedente

😎
L'episodio successivo non c'è ancora, ma arriverà presto